Servizi e funzioni associate


Uno dei ruoli attribuiti all’UTI della Carnia riguarda la gestione delle funzioni e dei servizi erogati in forma associata ai Comuni interni all’Unione o convenzionati con la stessa per l’esercizio di specifiche attività. Le funzioni e i servizi sono esplicitati negli articoli 23, 26, 27 e 28 della Legge Regionale 26/2014.



Art.23 L.R. 26/2014
L’art 23 della L.R. 26/2014 comprende:


-    funzioni sovracomunali già attribuite alla Comunità Montana della Carnia nei seguenti ambiti:
•    Cultura, Sport e Turismo;
•    Agricoltura;
•    Foreste;
•    Energia;
•    Opere Pubbliche.

-    Funzioni regionali di cui all’art.33:
•    Sportello Risposta Casa (L.R. 1/2016).

-    Sistemi informativi connessi alle funzioni trasferite.


Art. 26 L.R. 26/2014
Le decisioni in merito alle funzioni e ai servizi contenuti all'interno dell'art.26 sono di competenza diretta degli organi di governo dell'Unione della Carnia, così come specificato nello Statuto.


Queste funzioni sono:
-    gestione del personale e coordinamento dell'organizzazione generale dell'amministrazione e dell'attività di controllo;
-    sistema locale dei servizi sociali di cui all'articolo 10 della legge regionale 31 marzo 2006 n.6 (Sistema integrato di interventi e servizi per la promozione e la tutela dei diritti di cittadinanza sociale), ferma restando la disciplina della forma associata del Servizio sociale dei Comuni di cui agli articoli da 17 a 21 della legge regionale 6/2006;
-    polizia locale e polizia amministrativa locale;
-    attività produttive, ivi compreso lo Sportello unico (S.U.A.P. );
-    catasto, a eccezione delle funzioni mantenute in capo allo Stato dalla normativa vigente;
-    programmazione e pianificazione territoriale di livello sovracomunale;
-    pianificazione di protezione civile;
-    statistica e SIT - Sistema Informativo Territoriale;
-    elaborazione e presentazione di progetti a finanziamento europeo relativamente alle funzioni esercitate dall'Unione ai sensi dell’articolo 26 della L.R. 26/2014.


Art. 27 L.R. 26/2014
Le funzioni comprese nell'art.27 sono dette funzioni in avvalimento, perché ai Comuni spetta la facoltà di avvalersi o meno dell'Unione per lo svolgimento di determinate attività. Lasciando all'Unione la sola gestione delle stesse, le decisioni in merito a queste funzioni rimangono di competenza dei Comuni.


Le funzioni comunali contenute nell'art.27 gestite avvalendosi dell'Unione della Carnia sono:
-    programmazione dei fabbisogni di beni e servizi per la Centrale Unica di Committenza (C.U.C.) regionale;
-    opere pubbliche e procedure espropriative;
-    edilizia privata;
-    procedure autorizzatorie in materia di energia;
-    organizzazione dei servizi pubblici di interesse economico generale (escluso servizio idrico integrato e rifiuti);
-    edilizia scolastica e servizi scolastici;
-    gestione dei servizi tributari.

Art. 28 L.R. 26/2014
L'art. 28 della L.R. 26/2014 comprende ulteriori funzioni comunali rispetto a quelle previste dagli articoli 26 e 27  che è possibile svolgere in forma associata.


Queste sono per l'Unione della Carnia:
-    informatica;
-    musei (CarniaMusei );
-    canile comprensoriale (Canile);
-    raccolta rifiuti (SIM FVG- Rifiuti );
-    Centrale Unica di Committenza (C.U.C.);
-    pianificazione comunale di settore (esempio: piani di classificazione acustica; regolamenti per la telefonia).